Miglio

La casa dei Marchetti si trovava ad un tiro di schioppo da quella Salvatore, un bilocale posto al terzo piano, all’angolo tra piazza Cosenz e via Cugia, un’abitazione modesta ma dignitosa trasformata, dalla famiglia, in un comodo appartamento che non ti saresti mai aspettato in così poco spazio. A fare tutto non era stato un architetto, anche perché nessuno, lì in borgata, se lo sarebbe … Continua a leggere Miglio

Dal Sor Attilio

IAppena entrato nel negozio del Sor Attilio la vide, Emma, era in fila davanti alla vetrina dei salumi, bella come il sole, pronta a rubarti l’occhio e il cuore in un minuto. Era diversa dagli altri, non c’erano storie, e poco significava che ormai avesse una posizione, era una dote innata ed era così anche per la sorella e per la madre che in borgata … Continua a leggere Dal Sor Attilio

Le scale

Salvatore chiuse la porta dietro di sé ed imboccò le grosse scale di marmo con passo veloce e silenzioso, attento, però, allo stesso tempo, a percepire ogni segnale di quel piccolo grande mondo che era lo stabile in cui viveva. Un’opera imponente, due ali, quattro scale e novantasei appartamenti, un blocco maestoso unito ad un’altra schiera di palazzi gemelli, cresciuti, circa quindici anni, prima come … Continua a leggere Le scale